in viaggio con bambini piccoli

Alzi la mano chi non si è mai sentito dire: "Goditela fino a che sei in tempo, dopo con i figli sarà impossibile viaggiare!". Che ansia!!! Certo non si può più partire con un bagaglio a mano verso una destinazione sconosciuta, ma vi assicuro che bambini piccoli + viaggiare non è = a fenomeno insormontabile.

 

Diciamo che la parola chiave è ORGANIZZAZIONE! Ricordo ancora il primo weekend che abbiamo fatto quando Lavinia aveva 3 mesi. La macchina era talmente piena che sembrava stessimo ultimando un trasloco per un luogo sconosciuto e privo di civiltà... Davide aveva provato a farmi notare che "forse" avevo un tantino esagerato con le valigie, ma vuoi mettere la vitale importanza di portare lo sterilizzatore? e almeno 5 ciucci di riserva? e una dozzina di cambi? Si sa che i neonati si sporcano spesso...

 

ok, NO PANIC! Ora ci rido su, ma la prima vacanza con il primo figlio è uno step in cui tutte le neo mamme ci devono passare... provare per credere!

Iniziamo quindi a ragionare su cosa è davvero importante e cosa possiamo anche lasciare a casa!

 

PRIMA REGOLA: non riempite le valigie con tutte quelle cose che si possono comprare una volta arrivati a destinazione! Pannolini, salviette, omogeneizzati e acqua sono certa che li troverete lì, e anche se non saranno della stessa marca che usate solitamente, le piccole pesti sapranno adattarsi, a meno che non ci siano intolleranze o allergie particolari ovviamente.

 

SECONDA REGOLA: verificate presso la struttura che vi ospiterà che cosa possono fornirvi. Ci sono molti family hotel che sono super attrezzati, ma anche le altre tipologie di strutture dispongono quasi sempre di lettini da campeggio, di spendine per letti e di seggiolini! Quindi non carichiamo in macchina la vaschetta per il bagnetto (per qualche giorno il lavandino andrà più che bene) e lo sterilizzatore (basta chiedere il favore di sterilizzare tutto facendo bollire l'acqua)... vostro marito vi ringrazierà!

 

Fatto questo, iniziamo a stilare la nostra lista:

  • Beauty con tutto l'occorrente quotidiano per l'igiene del bambino (e se dimenticate qualcosa state tranquille, vale anche qui la prima regola!).
  • Passeggino + telo pioggia + ombrellino per il sole.
  • Fascia/marsupio (nei luoghi molto affollati prevengono un esaurimento nervoso).
  • Borsa per il cambio, quella da portare con il passeggino per intenderci. 
  • Tachipirina/medicinali di cui il bambino potrebbe avere bisogno. Magari chiedete una lista al vostro pediatra, saprà consigliarvi su cosa è prudente portare in viaggio, anche a seconda della destinazione.
  • Cambi completi. Siamo tutte allineate sul fatto che un neonato si sporca un quantitativo di volte esagerato, ma non portiamo in vacanza l'intero armadio (ehm... fatto anche questo!). Con il tempo mi sono imposta di portare un massimo di due cambi giornalieri completi, ovvero body, calzini/calze, tutina o completo spezzato, cardigan/felpa, qualche cappellino. Come dicono le nonne, vestirsi a cipolla è una garanzia! Ah dimenticavo: bavaglini, tanti bavaglini, oppure soluzione molto pratica sono quelli in silicone, lavabili molto facilmente.
  • 2/3 ciucci e salviettine per disinfettarli.
  • Se non si allatta, due biberon per alternare il lavaggio, latte artificiale e scaldabiberon. Questo molto spesso lo si trova nelle strutture ricettive o in ogni caso lo si può far scaldare a bagnomaria, ma volete mettere la comodità di tenerlo in camera? Sappiamo bene che i marmocchi hanno un orologio incorporato con la sveglia impostata ad orari indicibili, quindi concediamoci il relax di poter dare da mangiare alla nostra prole mentre siamo ancora in pigiama nel letto dell'albergo!
  • Qualche giocattolino. IMPORTANTE: non dimenticate per nessuna ragione al mondo la copertina/bambolina/orsetto preferito del vostro bimbo. Potreste dover tornare indietro per recuperarlo, pena una vacanza di lamentele e pianti a squarciagola ininterrotti!
  • Radiolina. Se avrete la fortuna di avere una camera vicina alla sala del ricevimento, dei bambini angelici che dormono da soli e se non siete particolarmente apprensive, beh avrete l'opportunità di cenare in totale romanticismo con il papi! Scusate se è poco! ;-)... (si lo so, sono una madre snaturata).

Ho dimenticato qualcosa? Speriamo di no! Altrimenti... forza con l'adattamento! ;-)



Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    bibiba (martedì, 11 aprile 2017 14:31)

    Io aggiungo una copertina, da usare sul passeggino: dopo la terribile esperienza del temporale estivo con due giorni di temperature in picchiata e raffreddore annesso, me la porto anche al mare in agosto!