TRATTAMENTI AI CAPELLI IN GRAVIDANZA: SI O NO?

Trattamenti ai capelli in gravidanza, si può? Partiamo da un presupposto.. nessuno vi potrà mai dare una certezza assoluta. Affidarsi a professionisti che vi sappiano spiegare con attenzione i trattamenti a cui state per sottoporvi, però, mi sembra sottinteso.

 

Io nella mia esperienza professionale ho affrontato più volte questo argomento, e quello che potrei dire con estrema certezza è: non cambiate le buone abitudini, e se ne avete di meno buone, forse è il momento di migliorare il rapporto con i propri capelli!

 

Viene normalmente sconsigliato di sottoporsi a trattamenti “aggressivi" perlomeno nei primi 3 mesi di gravidanza, poiché il fisico sembra essere più esposto ad agenti esterni. Ma non sembra esser mai stato dimostrato un pro ed un contro di questo specifico argomento! Come riporta L’oreal sul proprio sito, per tutto quanto riguarda il mondo della cosmesi, le donne in dolce attesa vengono “trattate” come se non lo fossero, poiché i rischi e le percentuali di reazione ad ogni singolo prodotto o ingrediente, non subiscono aumenti in tale periodo.

 

Sicuramente le fasi ormonali a cui il fisico è esposto faranno si che i capelli subiscano cambiamenti, in qualche caso anche evidenti. Di solito, infatti, durante la gravidanza, le donne hanno capelli bellissimi, dall’aspetto più folto è più sano!

Vedetela così: quando un fisico è sano, ben equilibrato e non ci sono problemi di circolazione, tutto il corpo funziona a meraviglia. Di conseguenza avrete capelli bellissimi,unghie e pelle sane, lucenti.

Se il fisico, invece, ha delle carenze, in gravidanza o meno, i capelli subiranno degli stress. Di conseguenza potranno esserci periodi di caduta accentuati, capelli fragili, cute sensibile e tutti quei problemi FISIOLOGICI che faranno si che anche il nostro lavoro di parrucchieri non possa essere valorizzato!

 

Personalmente, nel nostro salone, in fase di diagnosi cerchiamo di capire se c’è stato qualche fattore che possa aver indebolito la struttura dei capelli. Dopodiché procediamo con una proposta adeguata! È evidente che se su dei capelli fragili e stressati andiamo ad eseguire dei trattamenti più intensi (come le decolorazioni, le stirature e le permanenti), probabilmente avremo risultati mediocri e capelli ancor più sensibilizzati. Tendenzialmente, però, se una donna ha sempre eseguito uno dei trattamenti sopra citati senza aver problemi a cute e capelli, continuerà ad eseguirli e a non aver problemi neppure  in dolce attesa!

 

È poi buona norma cercare di usare prodotti che possano essere poco aggressivi sempre, e non solo in questa bellissima fase della Vostra vita!

 

Se una di Voi ha una particolare sensibilità olfattiva durante questo periodo cercheremo poi di usare prodotti che non abbiamo odori/profumi troppo forti o polveri sottili che possano elevarsi ed essere inalate. Se invece avrete una particolare sensibilità cutanea andremo ad usare una colorazione con delle componenti più delicate. Esistono infatti sia prodotti ammoniacali che non, e questo per quanto riguarda le colorazione, ma anche le decolorazioni e le permanenti/stirature.

 

In ogni caso ammoniaca o no, non vuol dire aggressivo o no... semplicemente lo sviluppo di questi trattamenti avviene in reazioni chimiche differenti. E quando si parla di colorazioni permanenti (in questo caso anche copertura totale dei capelli bianchi), decolorazioni, permanenti e stirature definitive, all’interno del capello avviene SEMPRE una reazione chimica.

Mentre se si parla ti “mascherare” i capelli bianchi con riflessanti o tutto quanto possa modificare in maniera non permanente il colore o la struttura dei capelli, ci sono anche prodotti che lavorano senza reazioni chimiche (che possono essere prodotti naturali o meno).

 

Io personalmente mi fido della chimica, ci sono fior fior di laboratori che sperimentano quotidianamente nuove tecnologie per farci lavorare in totale sicurezza e serenità, e quindi non posso che affermare con certezza che: se avete sempre trattato i vostri capelli con dei prodotti validi,ed affidandoli a mani esperte, continuate a trattarli così!

 

Sicuramente nella fase post-parto, così come si possono assumere determinati integratori vitaminici per ridare energia al corpo, si possono usare integratori specifici anche per migliorare la qualità dei capelli.

 

La miglior cosa sarebbe iniziare in via preventiva già durante la gravidanza, così facendo si limiterà il più possibile una caduta evidente dei capelli durante l’allattamento (che non sempre avviene) e si potranno lenire determinate anomalie cutanee che sono assolutamente normali nella fase post-parto (cute grassa, forfora, desquamazioni, ecc..).

 

Colore sì o colore no quindi? Ovviamente COLORE SI', ma con coscienza!

 

Buon parrucchiere a tutte!

 

Sandro Smešnjak

Parrucchiere - Salone Look in Motion

Scrivi commento

Commenti: 0